Corrado Tocci

Menù

Centro Multiservizi

Il compito di un Centro Multiservizi

Operare nelle periferie delle grandi città permette di entrare in contatto e prendere coscienza dei gravi problemi che quotidianamente le persone debbono affrontare nella continua battaglia per non entrare a far parte della schiera degli emarginati.

Le riforme dello Stato non calano nelle periferie se non per le conseguenze burocratiche, la gente è rimasta ancorata ai sistemi organizzativi dello Stato-Nazione, dove i punti di riferimenti erano le Parrocchie e le sezioni dei partiti di massa.

I Centri Multiservizi rappresentano quel momento di contatto tra la persona che ha un bisogno e la forma istituzionale titolare del servizio.

Un aspetto molto importante che svolge il Centro Multiservizi e la promozione dell’economia sociale.

La cooperazione sociale non rappresenta soltanto una risposta fondamentale e insostituibile ai bisogni dei cittadini più fragili, ma è anche cardine dell’economia di un territorio, perché crea occupazione e si batte per garantirla nel tempo, crea sviluppo, benessere e coesione sociale, soprattutto nei luoghi dove il tessuto sociale non sempre è forte e spesso pare senza orizzonti.

Pertanto il lavoro che svolgono i Centri Multiservizi è rappresentato e valorizzato nel suo aspetto di relazione qualificata e professionale con tutte le persone portatrici di diverse difficoltà, lavoro rappresentato, valorizzato e riconosciuto per il suo saper agire da impresa che mette al centro la persona e la mutualità tra i soci, lavoro inteso nella sua capacità di spostare l’accento dal profitto alla solidarietà tra lavoratori e con le parti più deboli della società.

Attraverso la valorizzazione del lavoro svolto sono maggiormente riconosciute e valorizzate le persone che quotidianamente si rivolgono ai Centri Multiservizi alla quali non solo si risolvono problemi ma gli si dà voce.

I Centri Multiservizi sono pensati e realizzati in modo tale da essere punto di riferimento, certo, per i cittadini, al di fuori da schemi ideologici, con l’unico obiettivo di recepire e soddisfare, in modo efficace ed efficiente, la domanda sociale.

Uno degli scopi del Centro Multiservizi è quello di individuare in maniera preventiva i mutamenti sociali, per dare risposte ai nuovi bisogni emergenti.

I cittadini, infatti, sono considerati non solo come categorie portatrici di bisogni, ma soprattutto, come risorse che possono contribuire a costruire un sistema sociale più valido.

L’iniziativa vuole concorrere a favorire il consolidarsi dello Stato Sociale, mediante un’opera attenta e precisa di risposta ai bisogni quotidiani, sul piano della sussidiarietà, dimostrando che si può essere cittadini anche in uno stato burocratizzato e complesso come quello italiano.

I criteri che guidano l’apertura di un Centro Multiservizi si fondano sulla cultura e sulle risorse locali.

Il Centro è parte attiva di una rete di franchising sociale, che comporta: una fase di ideazione, che tende a rilevare i bisogni del territorio; una fase di attivazione, intesa come la valutazione della opportunità offerte dal territorio e la individuazione delle risorse umane necessarie; una fase di progettazione, ovvero l’elaborazione del progetto esecutivo; e infine, una fase di realizzazione, consistente nell’avvio dei servizi e del processo di monitoraggio in itinere.

Il Responsabile del Centro Multiservizi, nella lettura dei bisogni del territorio, dovrà prendere in considerazione i seguenti aspetti: i problemi sociali non sono regolati da causalità lineare, ma variano da situazione a situazione; che esistono molteplici letture dei bisogni e, contemporaneamente, più ipotesi interpretative.

I servizi e gli operatori devono promuovere il lavoro di rete sia  a livello dei singoli che della comunità, non fermandosi alla esperienza professionale locale, ma cercando di far tesoro delle buone pratiche presenti nella rete del franchising.

Non può esistere una lettura dei bisogni a priori.

Il Centro Multiservizi considera la politica familiare come il fondamento dell’attuale sistema sociale, configurato come un sistema di servizi, che opera per accrescere le capacità di autonomia culturale ed organizzativa delle persone e delle famiglie, per la risoluzione dei problemi collegati alla complessità della organizzazione sociale.

Il Centro Multiservizi contribuisce al consolidarsi di un movimento culturale che favorisce la crescita della politica sociale glocalizzata, ispirata a valori come la solidarietà, la sussidiarietà, la cooperazione, il tutto per la piena realizzazione della persona come cittadino.

Per la concretizzazione dei diritti di cittadinanza è necessario porre l’attenzione su interventi mirati, che consentono ai cittadini di esercitare, in modo funzionale, i loro diritti/doveri all’interno della comunità in cui vivono.

Un Centro Multiservizi deve essere identificato come un punto portatore di valori e di interessi, omogenei e diffusi, che risponde alle esigenze del vivere quotidiano. La sua peculiarità è rappresentata dalla capacità di fare propria la cultura del contesto in cui opera, dove per cultura si intende “il complesso dei valori che regolano le attività e gli atteggiamenti degli individui di quel determinato territorio”, nella convinzione che le persone per poter convivere hanno bisogno di condividere un linguaggio, delle regole, delle credenze, e alcuni obiettivi e abitudini.

Il Centro Multiservizi ha come mission la promozione di una cultura fondata su un sistema a rete, che ha come finalità la soddisfazione dei bisogni sociali dei cittadini, tenendo ben presente che una cultura non si può sviluppare in pieno isolamento, ma si perpetua tramite una operazione di osmosi continua.

Ogni centro per poter svolgere appieno il suo ruolo deve essere capace di individuare gli indicatori socio-economici di quel territorio, che una volta interpretati e utilizzati permetteranno allo stesso di favorire sempre di più lo sviluppo.

Gli elementi utili da tenere presenti sono: i fattori di comprensione e di funzionamento del sistema sociale; i dati demografici ed economici del territorio; le esperienze significative sul campo.

Il Centro Multiservizi per essere punto di riferimento dei cittadini deve continuamente puntare alla qualificazione degli operatori che collaborano al suo interno; la qualificazione deve interessare le normative relative ai sevizi erogati; il miglioramento delle capacità soggettive nella individuazione dei bisogni e delle domande sociali; i diversi tipi di rete istituzionale che offrono i servizi, e la loro presenza sul territorio; tutti gli strumenti funzionali allo sviluppo economico e soprattutto alla individuazione degli strumenti finanziari.

P.S. Nel menù laterale troverete nella sezione File Gallery degli allegati >>>


Richiesta Info