Corrado Tocci

Menù

image

Chiesa

Chiesa e Mondo del lavoro

Nella prima metà degli anni ’60 molti di noi si erano allontanati dalla Chiesa, si riteneva che il suo messaggio non fosse adeguato ai tempi, spinti dalla convinzione che attraverso la ideologia si potesse ottenere con più facilità la giustizia sociale.

Erano gli anni della contestazione, degli scioperi dei lavoratori e dei tentativi di collegare le lotte del movimento operaio a quelle del movimento studentesco.

L’iniziativa dei padri francescani della parrocchia del Verano rappresentò la prima occasione di riflessione sul momento storico e su come il Concilio Vaticano II stava proponendo una nuova linea pastorale più consona ai tempi. Il messaggio che papa Paolo VI cercava di far filtrare all’interno della contestazione giovanile cominciò a guadagnare terreno e molti di noi ritornarono all’interno della Azione Cattolica.

La collaborazione con il quotidiano Avvenire permise di instaurare rapporti continuativi con l’ufficio delle Comunicazioni Sociali della neonata Conferenza Episcopale Italiana.

La comparsa prematura del Segretario Generale della CEI mons. Enrico Bartoletti e la nomina di mons. Luigi Maverna, fino ad allora Assistente Generale dell’Azione Cattolica, come sostituto, favorì la nostra partecipazione alle iniziative che i vari uffici della CEI portavano avanti.

 

 


Chiesa e Lavoro

Richiesta Info