Corrado Tocci

Menù

Prima Giornata - Cammino, intenti e finalità della Settimana Sociale

Come Presidente del Comitato Organizzatore della Settimana Sociale Mons. Fernando Charrier dopo aver rivolto il saluto alle autorità presenti evidenzia le tematiche che debbono essere affrontate se si vuol dare vita ad una Europa dei popoli e della tradizioni cristiana o ad una Europa dei mercati e della moneta.

Con il dissolversi del ruolo storico dello Stato Nazione e i mutamenti strutturali che avanzavano nel campo sociale, a livello culturale e sul piano morale era indispensabile definire quale Europa e cosa ci si aspettava da essa.

Era giunto il momento che l’Europa tornasse a svolgere un “ruolo di traino globale”  e che “la vitalità culturale, sociale, politica ed economica che essa esprime è un forte segnale di speranza”.

Considerati gli ardui obiettivi da raggiungere è indispensabile che i cattolici producano pensiero, un “pensiero che alimenti il coraggio del cambiamento e la perseveranza nella nostra antica comune fede cristiana”.

L’obiettivo che si pone questa Settimana Sociale sull’Europa si rifà “alla Settimana Sociale di Firenze,nel 1945, si affrontò con tempestività e lungimiranza il tema “Costituzione e Costituente”, preparando il terreno su cui si sarebbe arrivati alla stesura della Costituzione della Repubblica Italiana, così, analogamente, in questa  Settimana del 1991, vogliamo affrontare e anticipare gli interrogativi e le sfide che il processo dell’integrazione europea sta ponendo”.

 

 


Richiesta Info